Bonifica amianto: condizioni per il bonus ristrutturazioni

Le detrazioni fiscali del 50% spettano anche senza lavori

L’Agenzia delle Entrate, con una lettera alla redazione FiscoOggi, ha chiarito che le spese sostenute per la bonifica dell’amianto su edifici residenziali, sono detraibili anche senza la realizzazione di un intervento edilizio.

La detrazione del 50% relativa agli interventi di recupero del patrimonio edilizio residenziale spetta in relazione alle attività di bonifica amianto, indipendentemente dalla categoria edilizia in cui rientrano; in questo senso è il chiarimento dell’Agenzia delle Entrate che specifica che anche il trasporto dell’amianto in discarica, fornito da ditte specializzate, può avvalersi del bonus del 50%.

Per i lavori di bonifica resta valida la detrazione del 50% delle spese (con un limite massimo per le spese di ristrutturazione fissato in 96.000 euro per ogni unità immobiliare), ripartita in 10 quote annuali di pari importo. Per poter ottenere il bonus è necessario effettuare i pagamenti delle spese sostenute con bonifico bancario o postale, ed indicare nella dichiarazione dei redditi i dati catastali identificativi dell’immobile.

Scopri i lavori per i quali spetta l’agevolazione fiscale, direttamente nel sito dell’Agenzia delle Entrate .

 

 

Condividi la notizia